Lavoratrice madre e assegnazione provvisoria: illegittimo il diniego del nullaosta da parte dellŽAsp Trapani

Lavoratrice madre e assegnazione provvisoria: illegittimo il diniego del nullaosta da parte dellŽAsp Trapani



Lavoratrice madre e assegnazione provvisoria: illegittimo il diniego del nullaosta da parte dellŽAsp Trapani

Un altro successo dello studio DLCI. il Tribunale di Marsala, in composizione collegiale, ha confermato l'ordinanza del Giudice del Lavoro che aveva ordinato all’ASP Trapani di concedere il nullaosta all’assegnazione temporanea richiesta dalla ricorrente presso l’ARNAS Civico Di Cristina Benfratelli di Palermo.

Nel dettaglio, la lavoratrice, dipendente dell'ASP Trapani presso il p.o. di Mazara del Vallo, residente a Palermo e madre di un bambino di appena 6 mesi, aveva richiesto il nullaosta, ex art. 42 bis d. lgs. 151/2001,  per potersi trasferire per un periodo di un anno presso l'ospedale Civico di Palermo.

Ottenuto l'assenso da parte della struttura Palermitana, la dipendente non potè trasferirsi presso l'ospedale Civico stante il diniego da parte dell'ASP Trapani.

Il Tribunale, invece, a seguito del ricorso d'urgenza presentato dalla lavoratrice, ha riconosciuto il diritto della stessa a potersi trasferire presso l'azienda Palermitana stante l'insussistente e generica motivazione opposta dall'azienda sanitaria Trapanese a sostengno del diniego. Rappresentava, altresì, che solo ragioni di carattere eccezionale avrebbero potuto legittimare il diniego al trasferimento.