Subordinazione e onere della prova

Subordinazione e onere della prova

Gli avvocati prof. Lorenzo Maria Dentici e Luigi Maini Lo Casto, partner dello studio legale DLCI, hanno assistito con successo un’importante impresa calabrese operante nel settore della depurazione. Con ricorso ex art. 1, co. 47 ss., Legge n. 92/2012 (“Legge Fornero”) una consulente della società aveva chiesto che fosse accertata l’esistenza di un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato tra le parti con decorrenza dalla stipulazione del contratto di collaborazione coordinata e continuativa avente ad oggetto la fornitura servizi…

Read more

Sanzione disciplinare

Sanzione disciplinare e onere della prova nel pubblico impiego

Gli avvocati prof. Lorenzo Maria Dentici e Luigi Maini Lo Casto, partner dello studio legale DLCI, hanno assistito un primario ospedaliero per ottenere l’annullamento di una sanzione disciplinare conservativa irrogata in quanto il medico avrebbe creato in reparto un clima di tensione. La difesa del dirigente si è incentrata sulla carenza di antigiuridicità delle condotte contestate, sulla tardività e sulla genericità degli addebiti, tali da non consentire un pieno esercizio del diritto di difesa.  Il Tribunale di Palermo, sezione lavoro,…

Read more

Bagheria: conclusa la vertenza tra AMB e lavoratori

AMB Bagheria: conclusa la vertenza tra la società e i lavoratori sui contratti a tempo determinato

Sono stati siglati il 29 dicembre 2021, presso la Camera del lavoro di Palermo, gli accordi conciliativi che mettono finalmente un punto alla controversia tra i 16 lavoratori rappresentati dalla Fp Cgil Palermo e l’AMB, azienda partecipata per la gestione dei rifiuti a Bagheria. Le cause erano state incardinate nel 2019 presso il Tribunale di Termini Imerese in funzione di Giudice del Lavoro. L’oggetto delle cause riguardava le mansioni svolte dai lavoratori operatori ecologici e la legittimità dei contratti a…

Read more

Lavoro subordinato

Volontariato o lavoro subordinato?

Gli avvocati prof. Lorenzo Maria Dentici, Luigi Maini Lo Casto e Sergio Capasso, partner dello studio legale DLCI, insieme all’avv. Alberto Romano, associate, hanno assistito alcuni volontari di una onlus per ottenere il riconoscimento del rapporto di lavoro subordinato con quest’ultima. Previo accertamento dell’effettiva natura subordinata del rapporto, il Tribunale di Palermo ha condannato l’ente a corrispondere ai lavoratori le retribuzioni spettanti in forza del contratto collettivo di categoria e al versamento dei contributi previdenziali. Normalmente le associazioni non aventi…

Read more

Sfruttamento del lavoro

Il reato di cui all’art. 603 bis c.p.: intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro

L’avv. prof. Lorenzo Maria Dentici, partner dello studio legale DLCI, ha assistito – insieme ad un collega penalista – il legale rappresentante di un ente durante la fase delle indagini preliminari in cui si ipotizzava a carico dell’indagato il reato di cui all’art. 603 bis c.p., ottenendo, sulla base di un’analitica memoria difensiva al PM, la richiesta di archiviazione di quest’ultimo e il successivo decreto di archiviazione del GIP presso il Tribunale di Palermo. L’elevato tecnicismo che ha caratterizzato le…

Read more

Cassazione

La Cassazione dà ragione al Comune: non sono dovute le indennità previste dalla contrattazione decentrata in favore dei dipendenti del Comune di Termini Imerese e recuperate nel 2011

L’avv. prof. Lorenzo Maria Dentici, partner dello studio legale DLCI, ha assistito con successo innanzi alla Corte di Cassazione il Comune di Termini Imerese in una controversia che vedeva l’ente contrapposto a un nutrito gruppo di dipendenti. La causa, iniziata nel lontano 2012, concerneva la validità di alcune clausole del CCDI sulla base delle quali erano state corrisposte somme aggiuntive, poi recuperate con trattenute sulle retribuzioni. In particolare, sulla scorta di una relazione del 13 luglio 2010 degli Ispettori della…

Read more

rischio biologico

Rischio biologico e trasferimento d’urgenza per un dirigente medico

Gli avvocati prof. Lorenzo Maria Dentici e Luigi Maini Lo Casto dello studio legale DLCI hanno assistito con successo un dirigente medico in giudizio avverso un’ordinanza del Tribunale di Palermo, che aveva respinto la domanda di adibizione del medico a mansioni amministrative alla luce di condizioni di salute incompatibili con l’esposizione ad agenti biologici. Il Tribunale di Palermo in sede di reclamo ha affermato che un dirigente medico addetto a un reparto ospedaliero, con limitazioni accertate dal medico competente che…

Read more

indennità ai vigili urbani

Negata l’indennità ai vigili urbani per il miglioramento dei servizi prevista dalla legge regionale siciliana

L’avv. prof. Lorenzo Maria Dentici, partner dello studio legale DLCI, ha assistito con successo, innanzi al Tribunale di Palermo, il Comune di Monreale in un controversia proposta da una ventina di vigili urbani che rivendicavano il pagamento da parte dell’ente di somme per complessivi € 500.000, in quanto quest’ultimo non avrebbe ripartito il fondo per il miglioramento dei servizi di polizia municipale di cui all’art. 13, L.R. 17/1990. L’ente ha contestato l’azione dei ricorrenti (che avevano ottenuto gli emolumenti in…

Read more

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo come extrema ratio e onere della prova

Gli avv.ti Luigi Maini Lo Casto e Giorgio Petta dello studio legale DLCI hanno assistito con successo un dipendente lavoratore licenziato per giustificato motivo oggettivo da un’impresa del settore radiotelevisivo. Secondo il Tribunale di Palermo è onere del datore di lavoro dimostrare la sussistenza del giustificato motivo oggettivo e quindi, innanzitutto, provare che la ragione economica addotta sia effettiva e causalmente connessa col licenziamento del singolo lavoratore. Considerato che il licenziamento deve essere adottato solo come extrema ratio, prima di…

Read more

riscossione sicilia spa

Illegittima la revoca della categoria di quadro operata da Riscossione Sicilia S.p.A.

Gli avv.ti prof. Lorenzo Maria Dentici, Luigi Maini Lo Casto e Giorgio Petta dello studio legale DLCI hanno assistito con successo un dipendente di Riscossione Sicilia S.p.A. al quale la società nel 2016 aveva revocato il passaggio dal 4° livello della 3^ area professionale al 1° livello dei quadri direttivi del CCNL. Secondo il Tribunale di Palermo la società per azioni con partecipazione pubblica non muta la propria natura di soggetto di diritto privato solo perché un ente pubblico ne…

Read more